Vaccinazioni: dal Ministero una nuova guida informativa

(estratto e adattato da CCM Network)

Le vaccinazioni sono da sempre considerate uno strumento di comprovata efficacia e sicurezza: grazie al loro utilizzo alcune malattie sono state eradicate, altre sono controllate consentendo di salvare ogni anno tra i 2 ed i 3 milioni di decessi nel mondo. Eppure le malattie prevenibili da vaccino sono ancora oggi responsabili di milioni di morti.

Lo stato delle vaccinazioni in Italia, il nuovo Piano Nazionale per la Prevenzione Vaccinale (PNPV 2017-2019), i numeri e l’offerta, le malattie prevenibili, le false credenze. Sono questi i temi di stringente attualità affrontati nel nuovo Quaderno del Ministero della Salute: “Vaccinazioni, stato dell’arte, falsi miti e prospettive. Il ruolo chiave della prevenzione”.

Il testo del nuovo Quaderno è stato pensato come una proposta scientificamente solida per rispondere alla crescente domanda di informazione dalla quale non ci si può più esimere.

La validità e la durabilità nel tempo delle politiche sanitarie è una questione di empowerment della popolazione sulla propria salute; bisogna investire risorse in un’informazione semplice e corretta, capillare e basata solo sulle evidenze scientifiche per permettere alla comunità di partecipare attivamente, consapevolmente e volontariamente alle scelte di salute che riguardano ognuno di noi.

Le azioni di comunicazione e prevenzione stanno dimostrando la loro efficacia, grazie a un forte impegno di tutti, in Veneto va consolidandosi infatti un’inversione di tendenza ed il progressivo miglioramento delle coperture vaccinali.

Alla stesura della monografia, coordinata dal direttore generale della Prevenzione sanitaria del Ministero, Ranieri Guerra, da Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e da Roberta Siliquini presidente del Consiglio Superiore di Sanità, hanno collaborato docenti universitari e professionisti attivi sul territorio e nella ricerca.

Leggi la news completa su CCM Network

Vai anche alla pagina dedicata sul sito del Ministero della Salute

 

Tags: 

Data: 

Venerdì, 5 Maggio, 2017