Leggergli un libro

 

Tra le tante occasioni in cui passate del tempo con il vostro bambino quella di leggere un libro insieme a lui risulta particolarmente ricca e piacevole.

 

Leggere al vostro bambino rende più intensi i rapporti affettivi tra voi che leggete o raccontate ed il vostro bambino che ascolta; favorisce lo sviluppo del linguaggio, arricchisce la memoria e stimola la fantasia. In sintesi, accresce le vostre capacità di genitori ed è per lui un forte stimolo cognitivo...

Leggere una storia, ogni giorno o comunque con continuità, non deve trasformarsi in un peso aggiuntivo durante la vostra giornata ma, anzi, dev'essere un'esperienza piacevole innanzitutto per voi: solo così lo diventerà anche per il bambino.

Leggendogli una storia, sfogliando insieme un libro, stimolerete la sua curiosità ed il suo interesse per la lettura.

Alcuni studi dimostrano che i bambini che hanno potuto godere di questa esperienza hanno più facilità di approccio alla parola scritta, migliore capacità di attenzione, conoscono più parole e, complessivamente, manifestano una migliore disposizione alla lettura ed alla scuola. Ma la lettura precoce può essere utile anche per prevenire alcuni disturbi come la dislessia. La salute dei bambini è intesa in modo globale ed è per questo che anche gli operatori sanitari promuovono azioni come la lettura precoce.

Per scegliere i libri più adatti potete rivolgervi alle biblioteche specializzate che vi sapranno consigliare il libro giusto fra le tantissime pubblicazioni disponibili.

Anche frequentare con il vostro bambino la biblioteca si dimostrerà un'abitudine gradevole, stimolante e fruttuosa. Anche il vostro pediatra vi saprà dare utili consigli.

E ricordate, più voi amerete la lettura più il bambino lo sentirà e l'amerà anche lui.

Domande e risposte

Perchè leggere precocemente al vostro bambino già nel primo anno di vita?
È un’esperienza molto piacevole per voi e per il vostro bambino. Calma, rassicura e consola. Rafforza il legame affettivo tra voi che leggete e lui che ascolta. Leggere ad alta voce, precocemente, al vostro bambino crea in lui l’abitudine all’ascolto, accresce in lui il desiderio di imparare a leggere.
Quando leggere con i vostri bambini?

Scegliete i momenti della giornata in cui il bimbo è più attivo, recettivo, motivato, ma anche quelli in cui voi siete più disponibili e tranquilli: deve essere un piacere reciproco. Potete riservare alla lettura un momento particolare della giornata (prima del sonnellino o della nanna, dopo i pasti…), preoccupandovi di evitare possibili distrazioni e disturbi (telefono, televisione…). Potrà essere anche poco lo spazio dedicato ogni volta alla lettura, ma dovrà essere quotidiano e mantenuto nel tempo. Se il bambino si agita o è inquieto non insistete. Approfittate dei momenti di attesa (durante un viaggio, dal medico, ecc.). La lettura sarà di conforto al vostro bambino anche in alcuni momenti difficili, per esempio se si ammala.

Come condividere i libri con i vostri bambini?

Non è necessario essere lettori esperti, basterà utilizzare il linguaggio di tutti i giorni e non solo  la voce ma anche gli sguardi, i gesti, i suoni, seguendo alcune semplici indicazioni:

  • Scegliete un luogo confortevole dove sedervi
  • Recitate o cantate le filastrocche del suo libro preferito
  • Tenete in mano il libro in modo che il vostro bambino possa vedere le pagine chiaramente
  • Fategli indicare le figure
  • Parlate delle figure e ripetete le parole di uso comune
  • Leggete con partecipazione, create le voci dei personaggi e usate la mimica per raccontare la storia
  • Variate il ritmo di lettura (più lento o più veloce)
  • Fategli domande: cosa pensi che succederà adesso?
  • Lasciate che il bambino faccia domande e cogliete l’occasione per parlare
  • Lasciate scegliere i libri da leggere al vostro bambino
  • Rileggetegli i suoi libri preferiti anche se lo chiede spesso
  • Mettete a disposizione del vostro bambino quanti più libri possibile
Come scegliere un libro?

Quanto più piccolo sarà il bimbo tanto più semplici saranno i libri, di dimensioni e materiali adatti perché lui possa anche tenerli in mano e magari giocarci; con tanto colore, con grandi immagini e con poco testo per poter dare spazio alla fantasia del lettore che costruirà la storia e del bimbo che l’ascolterà. Quanto più grande sarà il bambino tanto più i libri diventeranno interessanti e complessi.

Per saperne di più

  • I materiali del Progetto

Dal manuale "Materiale informativo per gli operatori. Sette azioni per la vita del tuo bambino (ottobre 2009)" (pdf 3,6 Mb) il capitolo dedicato al tema: "Promuovere la lettura ad alta voce ai bambini" (pdf 547 kb).

Lo spot GenitoriPiù sulla promozione della lettura ai bambini. Consulta anche gli spot nella sezione sul materiale multilingua

Il poster GenitoriPiù (pdf 569 kb).

Il calendario (pdf 364 kb) che ricorda in quali momenti della vita del bambino e della madre è necessario prestare attenzione a ciascuna delle 8 azioni.  

La pillola di valutazione "La lettura precoce": risultati emersi nel progetto di valutazione realizzato all’interno del programma “GenitoriPiù”, dati raccolti tramite diverse rilevazioni (2012-2013) sulle conoscenze e sui comportamenti dei genitori e degli operatori dei percorsi nascita veneti. Indagine realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Statistica dell'Università Ca' Foscari di Venezia.

  • GenitoriPiù consiglia

I due poster "Leggere Insieme per Crecere Insieme" con i consigli alla lettura ai bambini da 0 - 3 anni e da 4 - 6 anni, realizzati dall'Ulss 3 di Bassano del Grappa (2013).

Il poster "Un libro.... oltre i confini" : proposte di lettura ai bambini con uno sguardo alla multiculturalità - realizzato dall'Ulss 9 di Treviso (2013).

Pubblicità progresso: lo spot "Nati per leggere" realizzato dal Centro Sperimentale di Cinematografia (scuola nazionale di cinema della lombardia) - 2013.

Le presentazioni del corso di formazione: "Promuovere la sicurezza in auto e in casa e la lettura ad alta voce nei primi anni di vita" (Verona 12-17 aprile 2012): 

NPL - Strumenti per i pediatri delle cure primarie (Inserto Medico e Bambino (3/2011): alcuni semplici strumenti per implemetare il progetto NPL nella vita quotidiana.

Come leggere con i bambini (pdf 265 kb)
Quaderni Acp - 2007 14/1. A cura del Centro per la salute del bambino di Trieste.

La promozione della lettura in famiglia nel contesto del sostegno alla genitorialità (pdf 455 kb)
Quaderni Acp - 2007 14/4. A cura di Pasquale Causa, pediatra di famiglia Acp Campania.

Continua a leggere nella pagina dedicata

Link utili

Nati per leggere
Nati per leggere, è promosso dall'alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso le associazioni: Associazione culturale pediatri (Acp), Associazione italiana biblioteche (Aib) e Centro per la salute del bambino onlus (Csb).

Nati per la musica
Il progetto ha lo scopo di approfondire il significato del proporre la musica in maniera non occasionale fin dai primi mesi di vita e, attraverso i pediatri, di sensibilizzare le famiglie sui vantaggi che questa pratica comporta.

Leggere per crescere
Sito web del progetto "Leggere per crescere" che ha come obiettivi motivare le famiglie a raccontare e leggere ad alta voce ai bambini da 6 mesi a 6 anni, sensibilizzare le istituzioni competenti affichè accettino e introducano i principi informatori del progetto nelle loro politiche di sostegno delle strutture dedicate all'infanzia e formare gli operatori sull'importanza della lettura ad alta voce.

 

Ultimo aggiornamento: 

Venerdì, 18 Aprile, 2014

Tags: