70 Anni di UNICEF e 27° anniversario della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia

 

 

Il 20 novembre 2016 si è celebrato il 27° anniversario dell'approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, infatti, il 20 novembre del 1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato nella storia, con 196 Stati parte.

Alla luce della straordinaria importanza della Convenzione e dell’impegno che gli Stati hanno preso nei confronti dei bambini attraverso la sua ratifica, a 27 anni dalla sua approvazione, sempre più istituzioni continuano ad intraprendere azioni a tutela e protezione della salute e sopravvivenza dei bambini.

«Le Nazioni Unite hanno affidato all'UNICEF il compito di garantirne e promuoverne l'effettiva applicazione nei 196 Stati che l'hanno ratificata. Quest’anno l’UNICEF celebra anche il suo 70° anniversario, una storia di infanzie negate e ritrovate, di bambini curati e protetti, di bambini salvati» ha ricordato il presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera.

Numerosi sono stati gli appuntamenti e le celebrazioni, sia a livello nazionale che locale, in occasione di queste due importanti ricorrenze (vedile tutte alla pagina di UNICEF Italia) che si sono moltiplicati durante tutto il mese di novembre 2016 in tutta Italia.

Al di là delle ricorrenze, si può affermare che l’impegno di chi come noi si occupa di protezione della salute infantile, di infanzia a rischio, di diseguaglianze e di situazioni d’emergenza, è e deve essere un impegno costante.

In questo contesto desideriamo segnalare la pubblicazione del 7°Atlante dell’Infanzia (a rischio) “Bambini, Supereroi” di Save the Children - l’organizzazione internazionale dedicata dal 1919 a salvare i bambini in pericolo e a promuoverne i diritti –, che quest’anno, per la prima volta sarà disponibile nelle librerie italiane da inizio dicembre 2016.

 

 

                                                                     Foto: Savethechildren

Sono le migliaia di bambini e ragazzi protagonisti di questo report, che sin dalla nascita conoscono la povertà nella loro vita, crescono in condizioni di svantaggio e deprivazione rispetto ai loro coetanei e incontrano barriere e ostacoli che li separano da opportunità educative e formative.

Un viaggio nell’Italia dei bambini e con i bambini per portare alla luce la dura realtà dell’infanzia a rischio ma che, allo stesso tempo, valorizza le risorse e le capacità di resilienza dei minori, veri e propri “Superpoteri” per resistere a situazioni di precarietà e superare condizioni di vita difficili.

È la fotografia impietosa di un paese in cui quasi 1 minore su 3 è a rischio povertà ed esclusione sociale, mentre i bambini di 4 famiglie povere su 10 soffrono il freddo d’inverno perché i loro genitori non possono permettersi di riscaldare adeguatamente la casa. Più di 1 minore su 4 abita in appartamenti umidi, mentre l’abitazione di oltre 1 bambino su 10 che vive in famiglie a basso reddito non è sufficientemente luminosa.

Per saperne di più visita il sito di Save the Children.

 

 

 

Tags: 

Data: 

Mercoledì, 23 Novembre, 2016
Ultimo aggiornamento: 19/01/2017