Allattamento e nutrizione infantile nelle emergenze umanitarie

 

Breastfeeding and Infant Feeding in humanitarian emergencies Vogliamo segnalare questo corso di formazione patrocinato dal Comitato Italiano per l’UNICEF che si terrà presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù il 26-27 aprile 2016: l’argomento è sicuramente di grande spessore e pressante attualità, vista la condizione umanitaria globale in cui ci troviamo a far fronte in questi giorni.

L’evento formativo, per un massimo di 50 partecipanti, è accreditato ECM ed è rivolto a medici, infermieri, ostetriche e altri professionisti che intervengono nelle emergenze umanitarie e nei disastri ambientali e si prendono cura delle madri, dei neonati, dei bambini e delle loro famiglie.

Verranno presentate relazioni preordinate e i partecipanti saranno coinvolti in discussioni guidate, studi di caso, role playing, esercitazioni pratiche. Per l’evento sarà prevista la traduzione in differita inglese/italiano/inglese ove necessaria.

Come si definisce un’emergenza umanitaria?

Un’emergenza umanitaria è una condizione straordinaria che mette a rischio la salute e la sopravvivenza di esseri umani. Le situazioni d’emergenza possono essere provocate dall’uomo (guerre) o avere un’origine naturale (terremoti e calamità naturali). Possono essere imprevedibili, ricorrenti o di lunga durata. Sono caratterizzate da uno stato di disordine massivo diffuso, insicurezza, insalubrità così come dalla carenza d’accesso all’acqua potabile, al cibo, al combustibile, all’assistenza sanitaria e a un riparo.  

Nelle emergenze spesso le popolazioni colpite hanno bisogno di tutto per soddisfare bisogni essenziali come mangiare, dormire e ripararsi dagli agenti atmosferici. E’ proprio in questo quadro così drammatico, che tra i soggetti più vulnerabili vi sono i bambini, soprattutto i più piccoli. (WHO Glossary of Humanitarian Terms)

Perché è importante occuparsi di alimentazione infantile nelle emergenze umanitarie ?

L’alimentazione dei bambini piccoli è uno degli aspetti critici nella gestione complessiva delle situazioni di emergenza. I lattanti (intesi come bambini fino a 12 mesi), i bambini sotto i 2 anni di età e le donne in gravidanza sono considerati fra i gruppi più vulnerabili in queste situazioni perché presentano bisogni specifici ai quali è necessario rispondere con immediatezza e in modo adeguato. In situazioni di emergenza, che siano provocate dall’uomo o da cause naturali, i bambini sono la fascia di popolazione più a rischio di ammalarsi e di morire e lo sono tanto di più quanto più sono piccoli; quindi, pratiche alimentari inadeguate aumentano ulteriormente questo rischio (L'alimentazione di lattanti e bambini piccoli nelle emergenze: Guida Operativa per personale di Primo Soccorso nelle emergenze e per i Direttori di progetto, WHO versione 2.1 del 2007 )

Questo corso di formazione ha l’obiettivo di portare a conoscenza dei professionisti sanitari, di chi opera nelle emergenze e dei decisori, gli interventi efficaci per la preparedeness, la gestione dell’emergenza e del post emergenza, dal punto di vista dell’assistenza individuale e dell’organizzazione dei servizi.

 

Scarica qui il programma

Per iscrizioni:

www.formazione.ospedalebambinogesu.it

 

Consulta anche la pagina UNICEF sulla nutrizione infantile

Vedi anche la sezione GenitoriPiù sull’ Allattamento materno

 

Tags: 

Data: 

Venerdì, 1 Aprile, 2016
Ultimo aggiornamento: 01/06/2016