Anteprima in Italia: primo corso Touchpoints-Brazelton per operatori

Segnaliamo che il 29, 30 settembre e 1 ottobre, presso l’Auditorium Antonianum di Viale Manzoni 1, a Roma, si svolgerà il primo corso italiano sul modello Touchpoints con metodo Brazelton, in collaborazione con il Brazelton Touchpoints Center della Harvard University di Boston.

Parteciperà come co-docente la dott.ssa Ann Stadtler, storica collaboratrice di Brazelton nello sviluppo di questo modello.

Il corso, accreditato ECM per tutte le professioni sanitarie, è rivolto ad operatori di area educativa e socio-sanitaria che già conoscono bene l’approccio Brazelton e sono interessati ad approfondire il modello Touchpoints ed a coordinatori di servizi nei quali l’approccio Brazelton è già diffuso tra gli operatori.

IL MODELLO TOUCHPOINTS

Berry Brazelton, ideatore del Neonatal Behavioral Assessment Scale, (test che fornisce l’indice delle abilità di un neonato e che viene somministrato solitamente fra i 3 giorni e le 4 settimane di età), ha definito Touchpoints quei mo­menti evolutivi prevedibili che precedono un salto maturativo nello sviluppo comportamentale, mo­torio, cognitivo ed emotivo. Durante questi periodi cruciali, il comportamento del bambino si disor­ganizza e i genitori possono sentirsi disorientati. Brazelton mostra come utilizzarli quali occasioni di intervento per promuovere la salute e prevenire possibili deviazioni nello sviluppo.

Il modello Touchpoints, efficace nella promozione dello sviluppo fino in adolescenza, si caratterizza per la profonda collaborazione con i genitori, la valorizzazione dei loro punti di forza e il coinvol­gimento empatico degli operatori.

Le ricerche dimostrano la maggiore efficacia degli interventi nei quali i genitori entrano a far parte dell’equipe di lavoro in qualità di principali esper­ti del loro bambino.

Anche in Italia, dopo venti anni dalla formulazio­ne del modello, nasce il Centro di Formazione Tou­chpoints.

La conoscenza dell’approccio Brazelton è con­siderata oggi basilare per il lavoro di tutti gli operatori impegnati nella promozione dello sviluppo e della salute infantile, in ambito edu­cativo e socio-sanitario. La diffusione di questo modello di lavoro è ampiamente utilizzata per sviluppare quella reale cooperazione interdi­sciplinare talvolta carente all’interno delle sin­gole equipe e delle reti composte da più servizi.

Le ricerche dimostrano sempre più chiaramente che l’efficacia dell’intervento in età evolutiva passa attraverso il lavoro con i genitori e la re­lazione con il bambino e la sua famiglia emer­ge come strumento di lavoro fondamentale per tutti gli operatori.

GenitoriPiù, continuando a promuovere le otto azioni di salute infantile come connesse tra di loro, moltiplica la loro efficacia: una singola azione può essere efficace per prevenire molti problemi e un singolo problema di salute può essere prevenuto con il contribuito sinergico di più azioni e di più attori. A sostegno dei genitori, i protagonisti principali della salute dei piccoli, è indispensabile poter contare anche su operatori preparati, che possano fornire tutte le informazioni di cui i genitori hanno bisogno e che siano in grado di indirizzarli.

Questo corso, interattivo ed esperienziale, seguito da un accompagnamento alla pratica della durata di sei mesi, offre ai partecipanti la possibilità di sperimentare le metodologie del modello Touchpoints per attuare una concreta trasfor­mazione delle proprie strategie di lavoro con il bambino e la sua famiglia.

A partire dal 2017 le partecipazioni al corso verranno aperte a tutti i professionisti interessati e a quei servizi o comunità territoriali che, conoscendo l’importanza dell’utilizzo di modelli di lavoro condivisi, vorranno potenziare le competenze dei loro operatori attraverso una formazione Touchpoints in sede.

Dato il numero limitato di posti disponibili (non più di 25 partecipanti) siete invitati a manifestare quanto prima il vostro eventuale interesse.

Fai il download della brochure con la scheda d’iscrizione e i contatti

Tags: 

Data: 

Giovedì, 16 Giugno, 2016
Ultimo aggiornamento: 18/10/2016