Calendario Vaccinale per la Vita

orsetto vaccino

E’ stato recentemente diffuso l’aggiornamento 2019 del Calendario Vaccinale per la Vita, una proposta scientifica congiunta di quattro Società (Società Italiana di Pediatria – SIP; Società Italiana di Igiene – SitI; Federazione Italiana Medici Pediatri – FIMP; Federazione Italiana Medici di Medicina Generale – FIMMG) che nelle intenzioni degli autori vuole essere d’aiuto anche per la predisposizione del nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccini

La proposta vede aggiornati, in particolare, i possibili schemi di somministrazione delle vaccinazioni influenzale pediatrica e meningococcica B in infanzia ed adolescenza. Sono inoltre proposti il meningococco ACWY a partire dall’anno di vita ed il vaccino HPV anche alle venticinquenni al primo screening cervicale e alle donne trattate per lesioni pre-cancerose. Prevede inoltre la proposta di abbassamento progressivo dell’età dell’offerta gratuita dell’anti-influenzale. 

 

Il Calendario Vaccinale per la Vita, già fonte di ispirazione dell’attuale Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019, arriva così alla sua quarta edizione. 

 

Si propone di supportare ulteriormente gli incrementi delle coperture vaccinali per gli anni 2017-2018, dopo i cali preoccupanti del biennio 2014-2015. Alberto Villani, presidente SIP, evidenzia questo aspetto affermando che “il Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019, con inserimento dei vaccini nei LEA, e il successivo decreto sulla richiesta di 10 vaccinazioni per l’accesso a scuola, ha contribuito a invertire il trend negativo delle coperture […] e di recuperare un numero notevolissimo di inadempienti”.

Italo Angelillo, presidente SItI sottolinea invece come il Calendario Vaccinale per la Vita sia “un’esperienza unica di forte alleanza tra società e federazioni interessate alle vaccinazioni in grado di informare i cittadini sulla possibilità di proteggersi al meglio, e di ispirare autorità regionali e nazionali per offrire vaccinazioni dotate di efficacia, sicurezza e profilo di elevata costo-efficacia”. 

Paolo Biasci, presidente FIMP, pone l’attenzione sul coinvolgimento attivo dei Pediatri di Famiglia nella “condivisione degli obiettivi di sanità pubblica” e sulla rilevanza delle nuove proposte come ad esempio l’anti-influenzale nei bambini piccoli. 

Silvestro Scotti, Segretario Generale di FIMMG, sottolinea il ruolo della Medicina di Famiglia nel raggiungimento e mantenimento delle coperture vaccinali non solo per quanto riguarda il vaccino anti-influenzale, ma anche per le più recenti vaccinazioni contro pneumococco ed Herpes zoster. 

Siamo sicuri che il lavoro faticosamente concluso potrà essere di aiuto nella predisposizione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale che entrerà in vigore dal 2020” conclude il Coordinatore Scientifico del Calendario per la Vita Paolo Bonanni. 

 

Fonti ed approfondimenti:

QuotidianoSanità. Vaccini. Calendario per la Vita 2019

Calendario Vaccinale per la Vita 2019

 

Tags: 

Data: 

Giovedì, 22 Agosto, 2019
Ultimo aggiornamento: 22/08/2019