CS. ACP: I diritti dei bambini non aspettano

(Da ACP- la news completa)

L’Associazione Culturale Pediatri si è riunita a Cortona dal 12 al 14 ottobre per il suo 29° Congresso nazionale dal titolo “Garantire i diritti per costruire un futuro di salute”. L’organizzazione è stata curata dai gruppi ACP Toscana-Umbria-Marche.

Riprendiamo dal sito ACP alcuni passi della sintesi sui lavori. La tutela della salute dei bambini è un obiettivo concreto attraverso azioni percorribili da inserire nel lavoro di ogni pediatra o promotore della salute materno infantile.

Il lavoro comincia rispondendo alle domande dei genitori, portando informazioni semplici e chiare, evitando il contrasto ma promuovendo il dialogo sulle evidenze scientifiche

                                      (Google images)

“Bambini protagonisti dei diritti e non soggetti passivi”, come ha spiegato in apertura del congresso, Maurizio Bonati, a capo del dipartimento di Salute pubblica e del laboratorio di salute materno-infantile dell’Irccs Mario Negri di Milano.

Gli argomenti trattati erano di prima attualità ed emergenza ed hanno visti coinvolti nella discussione molti esperti di spicco.

RISPETTARE LA CONVENZIONE DEI DIRITTI DEL BAMBINO

Rispettare la Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza approvata dall’Onu nel 1989, che contiene le indicazioni minime che ogni Paese del mondo deve mettere in pratica per la tutela dei diritti delle bambine e dei bambini, è l’azione che sta alla base del prendersi cura anche della salute dei più piccoli e di garantire loro un futuro senza restrizione alcuna.

I PERICOLI DERIVATI DAL BIG FOOD E LE BUFALE WEB ANTIVAX

Tra i temi trattati al convegno anche quello del diritto ad una sana alimentazione con un confronto su temi innovativi come la dieta “smart food” per prevenire e promuovere benessere in età pediatrica, e l’ingerenza dell’industria del “big food” sulle scelte di nutrizione e il tema dell’esordio dei disturbi alimentari e l’importanza della prevenzione nella fascia 0-3 anni.

Anche quando si parla di vaccinazioni, la finalità è sempre la salute del bambino. L’obiettivo è rassicurare le famiglie per aumentare la diffusione e la fiducia nelle vaccinazioni.

AMBIENTE E SALUTE RIPRODUTTIVA: PENSIAMOCI PRIMA

Al Congresso nazionale ACP di Cortona si è parlato delle strategie e degli interventi concreti che possono controbattere gli effetti negativi sulla crescita dei bambini, di inquinamento ambientale e cambiamento climatico.

Ridurre l’uso della plastica, per esempio, è un primo atto semplice che tutti i genitori possono fare per tutelare la salute dei figli e di tutta la famiglia. Così come ridurre l’inquinamento tra le pareti di casa.

SALUTE MENTALE: AUTISMO E DINTORNI, DIRITTO ALLA DIAGNOSI PRIMA POSSIBILE

Ogni bambino ha diritto di essere ascoltato nei suoi bisogni, nel rispetto della sua unicità. La sessione ha affrontato il tema del diritto alla diagnosi più precoce possibile dei disturbi dello spettro autistico.

L’Osservatorio Nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico sta lavorando di concerto con tutte le sigle pediatriche per inserire nella nuova convenzione pediatrica la necessità della diagnosi precoce con relativo percorso di invio al secondo livello in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale.

DIRITTO ALLA SALUTE SOCIALE: LOTTA AL MALTRATTAMENTO E ACCOGLIENZA DEI PICCOLI MIGRANTI 

Ogni pediatra deve impegnarsi per la difesa e promozione del diritto di tutti i bambini italiani e stranieri alla sicurezza sociale. Lo stesso vale per i bambini migranti: un’attenzione speciale per loro e per la comunicazione con le famiglie.

Oltre alle sessioni su questi macro temi, vi sono stati importanti approfondimenti scientifici e una parte del congresso ha visto protagonisti i medici specializzandi in Pediatria che hanno illustrato significativi casi clinici.

Per approfondimenti e info: (Da ACP- leggi la news completa)

 

Tags: 

Data: 

Martedì, 31 Ottobre, 2017