GenitoriPiù: Le diseguaglianze in salute nell'ambito materno infantile

LE DISEGUAGLIANZE IN SALUTE NELL’AMBITO MATERNO INFANTILE è il titolo del Convegno organizzato dallo staff di GenitoriPiù e l’Università Ca’ Foscari sui dati raccolti nel corso del 2012 e del 2013, per costruire su basi solide un efficace contrasto a questo problema crescente ed ormai ineludibile, soprattutto nell’avvio della vita.

Il Convegno realizzato il 21 gennaio 2014 a Venezia presso l’ Auditorium Santa Margherita dell’Università Ca’ Foscari, ha visto una buona partecipazione  dei vari gruppi aziendali del programma GenitoriPiù, dei referenti aziendali del progetto per il sostegno dell'allattamentoe e di vari stakeholders di entrambi i progetti (Caritas. Melograno , ecc.).

Il convegno si è proposto di valorizzare l’approccio dell’ Equity Lens nella comprensione dei determinanti di salute, in particolare dei determinanti precoci, e discutere tra protagonisti delle ricerche portate avanti da GenitoriPiù e da Ca’ Foscari i dati emersi nella rilevazione 2013, confrontandoli con quella del 2012.

In ambito sanitario infatti esistono ancora pochi dati epidemiologici riguardanti le disuguaglianze nei comportamenti di salute, in particolare nell’area materno-infantile, fascia della popolazione che presenta caratteristiche socio-demografiche specifiche ed esigenze di salute che vanno approfondite per poter individuare utili linee di indirizzo e di intervento.

Riprendendo le osservazioni e i dati emersi dalla rilevazione GenitoriPiù del 2012, nel corso del 2013 all’interno del “Programma di prevenzione precoce- monitoraggio dei comportamenti e delle azioni di prevenzione e promozione della salute nei primi anni di vita” (P.R.P. DGRV 3139 del 14.12,2010) si è focalizzata l’attenzione sulle disuguaglianze in sil convegnoalute nell’ambito materno - infantile, predisponendo una rilevazione sui comportamenti di prevenzione e sui rapporti con i servizi sanitari tramite un questionario che ha coinvolto i genitori di 18 Aziende ULSS del Veneto.

Per inquadrare ed assumere conseguenze operative dalla messe di dati raccolti sono stati presenti relatori particolarmente autorevoli con l’obiettivo di individuare buone pratiche risultate efficaci nel ridurre le disuguaglianze in salute in ambito materno-infantile con particolare riferimento al programma GenitoriPiù.

La questione è particolarmente rilevante in periodi di crisi economica, e di persistenti modifiche dello scenario socio-demografico, con particolare riferimento ai fenomeni migratori (circa il 25% dei nuovi nati nel Veneto risultano da dati recenti essere figli di genitori stranieri, immigrati in Italia per motivi di lavoro e per ricongiungimento familiare).

Programma dell’evento formativo (pdf 710 kb)

 Le presentazioni dell'evento e i video dei vari relatori del  convegno:

 

 

Rassegna stampa del:

21.01.2014 ANSA.IT - Povertà e disagio incidono su salute bimbi. Indagine su 1400 mamme Veneto, poca prevenzione morte in culla.

22.01.2014

La Nuova Venezia - Il Mattino di PadovaLa Tribuna di Treviso -Corriere delle Alpi - "Una ricerca scientifica sulle mamme. Le straniere non fumano e nè bevono: i figli più sani" 

Il Gazzettino di Mestre Venezia - "Mamme e neonati. L'Ulss rinforza la conoscenza delle buone pratiche"

 


 

Tags: 

Data: 

Giovedì, 23 Gennaio, 2014
Ultimo aggiornamento: 06/05/2014