Giornata per la consapevolezza del lutto perinatale. "Il sogno infranto", il nuovo libro di Claudia Ravaldi

Ricorre oggi la Giornata per la consapevolezza del lutto perinatale, che si celebra come ogni anno il 15 ottobre.
Dall’ultima rilevazione GenitoriPiù sulle competenze e conoscenze degli operatori del Percorso Nascita del Veneto (2016) è emerso che ben il 21% degli operatori, nell’anno precedente alla rilevazione, aveva incontrato nella sua attività professionale casi di SIDS o di lutto perinatale. Nonostante ciò, quasi il 60% degli operatori ha riportato di non sentirsi preparato ad affrontare adeguatamente una situazione di morte in culla/lutto perinatale.
Ricordiamo che si definisce morte perinatale la perdita di un figlio che avviene tra la 27° settimana di gravidanza e i 7 giorni dopo il parto. La giornata per la consapevolezza del lutto perinatale nasce proprio nel tentativo di scalfire tabù e silenzi intorno a un fenomeno diffuso, eppure poco conosciuto e discusso.

Vi segnaliamo a tal fine il libro “Il sogno infranto. Affrontare il lutto perinatale” (Officina Grafica, 2016), scritto dalla psicoterapeuta Claudia Ravaldi, con l’obiettivo di aprire spazi possibili di condivisione. Il libro unisce le testimonianze dei genitori che hanno vissuto l’esperienza della perdita di un figlio durante la gestazione o dopo pochi giorni di vita, con le voci degli operatori impegnati nell’assistenza in questa fase. Integrando alla narrazione le principali nozioni di psicologia del lutto, del lutto perinatale e di psicoeducazione, “Il sogno infranto” si rivolge a un pubblico eterogeneo, dai famigliari e le persone che stanno loro vicino, a operatori e studenti che, come spiega l’autrice, “sempre più sono chiamati a una visione integrata e rispettosa dell'unicità del vissuto del proprio assistito e al contempo ad una buona preparazione psicologica, culturale e relazionale”.
Claudia Ravaldi, medico che ha vissuto in prima persona l’esperienza della perdita del figlio, nato morto al termine della gravidanza, è fondatrice e presidente di CiaoLapo, l’associazione che dal 2006 si occupa della tutela della gravidanza e della salute perinatale e del sostegno dei famigliari che abbiano vissuto tale perdita.

Tags: 

Data: 

Lunedì, 15 Ottobre, 2018