Inalazione di un corpo estraneo nei bambini: il decalogo Fimp

Con oltre 50 bambini morti ogni anno per un boccone andato di traverso, il soffocamento si colloca al secondo posto (dopo gli incidenti stradali) tra le cause di morte per i bambini sino ai quattro anni. Un dato che fa riflettere ancora di più se si pensa che 30 di loro hanno meno di un anno e che sono ancora troppo pochi i genitori in grado di intervenire in situazioni di emergenza. 

Per questo motivo, la Federazione italiana medici pediatri (Fimp), in collaborazione con la Società italiana medicina ed emergenza urgenza pediatrica, ha creato un corso, della durata di un'ora, a genitori, nonni, babysitter e insegnanti, per spiegare il decalogo per la prevenzione e la  gestione dell'emergenza-soffocamento. Inoltre, il dipartimento scientifico Pediatri di famiglia-comunità della Fimp, sta creando una prima rete nazionale di esperti in formazione per le manovre salvavita: 100 istruttori pronti a tenere i  corsi in tutta Italia. 
 
 Per saperne di più sui rischi dei bambini consulta i materiali a disposizione nella sezione “Proteggerlo in auto e in casa” del sito GenitoriPiù e leggi il decalogo della Fimp. 
 

 

Tags: 

Data: 

Lunedì, 22 Aprile, 2013
Ultimo aggiornamento: 23/03/2015