La prima pillola di valutazione

 

La posizione in culla del bambino

In Veneto solo il 57% dei genitori (60,8% delle madri italiane, il 46,5% delle madri europee, il 45,6% delle madri extra-comunitarie) mette in posizione corretta (a pancia in su) il proprio bambino, azione che ha il maggior peso protettivo nei confronti della Sids. 
Il consiglio ricevuto da un operatore sanitario è l’elemento che influenza di più il comportamento dei genitori.
 
Alcune variabili socio-demografiche incidono in modo più o meno rilevante sul comportamento “mettere il bambino a dormire a pancia in su” in ordine di importanza:
la situazione economica del nucleo familiare 
l’età della madre
la cittadinanza della madre 
il titolo di studio della madre 
il numero di libri letti negli ultimi mesi 
Gli operatori sanitari si dimostrano complessivamente informati e abbastanza propensi a dare consigli/informazioni su questo determinante anche se il 25% degli operatori rispondenti mantiene errate credenze sulla bontà della posizione sul fianco nella protezione del bambino.
Questi alcuni dei risultati emersi nel progetto di valutazione realizzato all’interno del programma “GenitoriPiù”, dati raccolti tramite diverse rilevazioni (2009-2012-2013) sulle conoscenze e sui comportamenti dei genitori e degli operatori dei percorsi nascita veneti (consultorio familiare, punto nascita, servizi vaccinali, dipartimenti di prevenzione, distretto, pediatri di famiglia).
 
Questa “pillola” riporta i principali risultati delle indagini effettuate, fornendo un quadro abbastanza ampio dell’assunzione dei comportamenti protettivi nei confronti della Sids da parte dei genitori in Veneto.
Rappresenta anche una piccola anticipazione della formazione a distanza (Fad) sulla prevenzione della Sids, in fase di ultimazione e disponibile on line già dal prossimo mese. 
 
Seguiranno nei prossimi mesi altre “pillole” su tutti gli 8 determinanti di salute di Genitoripiù
 

Tags: 

Data: 

Venerdì, 24 Gennaio, 2014
Ultimo aggiornamento: 23/04/2014