Prevenzione della Sindrome feto-alcolica

  Con lo scopo di porre l’accento sugli effetti dell’assunzione d’alcol durante la gravidanza, per il 2° anno consecutivo, l’Istituto superiore di sanità promuove il 9 settembre come giornata della prevenzione della Sindrome feto-alcolica (Fas), una disabilità evitabile di cui si parla ancora troppo poco. Sebbene non esistano dati italiani circa l’incidenza di questa sindrome, uno studio del centro di alcologia del Policlinico Umberto I di Roma effettuato nella provincia del Lazio stima una prevalenza di 1,2 casi su 100 nati vivi. Si arriva poi a un 6% nel caso di espressioni parziali della sindrome: i disordini feto-alcolici (Fasd).  Si riportano inoltre alcuni dati di un primo studio multicentrico italiano coordinato dalla Dott.ssa Simona Pichini dell’Iss (pubblicazione marzo 2012 su Alcohol: Clinical and Experimental Research) sull’esposizione fetale all’alcol misurata alla nascita attraverso l’esame del meconio (le prime feci neonatali). Ne è risultata una esposizione media del 76% di neonati.  In particolare, i neonati dell’Umberto I di Roma risultati positivi al test dell’esposizione all’alcol materno sono stati seguiti insieme ad un gruppo di controllo.  I risultati del follow-up resi disponibili proprio in questi giorni dimostrano che i neonati esposti all’alcol prima di nascere presentano già all’età di 16 mesi dei ritardi neuro cognitivi e motori, nonché delle inabilità adattative di socializzazione e comunicazione. "Alla luce di questi risultati - dichiara Simona Pichini - l’Istituto Superiore di Sanità sottolinea ancora una volta che dal momento che non si conosce quale sia la quantità di alcol priva di rischio per il nascituro, è consigliabile per la donna astenersi dal bere in gravidanza, ma anche prima, ovvero dal momento in cui si decide di avere un figlio e si iniziano i tentativi per averlo. Solo così si rendono evitabili al 100% le conseguenze a lungo termine dell’esposizione prenatale all’alcol".       

Tags: 

Data: 

Mercoledì, 10 Ottobre, 2012
Ultimo aggiornamento: 18/07/2013