Prevenzione e contrasto delle mutilazioni genitali femminili

  Corso di aggiornamento per medici e personale sanitario 4 ottobre 2012  dalle 8.45 alle 16.00 Auditorium Ospedale San Bonifacio – Verona   Con L. n. 7/2006, il ministero della Salute ha provveduto a emanare le “Disposizioni concernenti la prevenzione ed il divieto delle pratiche di mutilazione genitale femminile”. Sono state quindi predisposte le“Linee guida ministeriali” destinate alle figure professionali sanitarie e sociali che operano con le comunità di immigrati provenienti dai Paesi dove sono effettuate pratiche di mutilazione genitale femminile, per realizzare attività di prevenzione, assistenza, riabilitazione delle donne e delle bambine a rischio.  In attuazione della Normativa Nazionale, la Regione Veneto si è attivata istituendo un Gruppo di Lavoro e Coordinamento e realizzando un Programma di formazione per gli operatori socio-sanitari sulla tematica delle Mgf, affidando poi all’Ulss 20, Area Famiglia, la ricaduta formativa territoriale, realizzata nel primo semestre 2012, in partenariato con l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata e il Comune di Verona. A completamento del percorso formativo, è stato organizzato questo Corso di aggiornamento, per mettere a disposizione di medici ed operatori sanitari ospedalieri e del territorio, strumenti conoscitivi di ordine psicologico, ostetrico ginecologico, chirurgico riabilitativo, legale e di mediazione linguistico culturale in merito alla tematica delle Mgf. Locandina Deplian e preogramma   La scheda di iscrizione è obbligatoria per tutti i partecipanti. Si prega di inviarla compilata in stampatello in ogni sua parte a mezzo fax (045/9287022) entro il giorno 21/09/2012. Il corso è stato accreditato per le seguenti figure professionali: ginecologi, pediatri, medici di medicina generale, ostetriche e infermieri professionali, psicologi.

Tags: 

Data: 

Mercoledì, 12 Settembre, 2012
Ultimo aggiornamento: 18/07/2013