Newsletter 16 marzo 2016

Se non visualizzi correttamente la newsletter consultala sul sito

Aiutare i genitori ad adottare uno stile di vita salutare per sé e per i figli - formare e informare

La prevenzione inizia prima della nascita e prosegue nei primi anni di vita. Ginecologi, specialisti in Ostetricia, Ostetriche, Assistenti Sanitari, Infermieri, Pediatri ospedalieri e di Famiglia, tutti i professionisti dei consultori materno-infantili e degli altri servizi di prevenzione e promozione della salute, possono e devono svolgere azioni di supporto costante.

In quest’ottica si è celebrata infatti proprio il 3 marzo il World Birth Defect Day - Giornata Mondiale dei Difetti Congeniti, un’operazione istituita a livello mondiale con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza globale sull’incidenza dei difetti congeniti, sulle terapie attualmente disponibili e di incoraggiare e sensibilizzare l’opinione pubblica, gli enti governativi, le ONG e gli operatori sanitari sull’argomento.

La nostra esperienza ci ha dimostrato che una comunicazione efficace volta a promuovere la salute infantile è: garantire coerenza nei messaggi, individuare le strategie educative adeguate all’età del bambino e allo stile educativo della famiglia; offrire strumenti semplici che agevolino la gestione della salute in famiglia, anche prima della nascita.

Una delle azioni di salute a cui viene dato un peso crescente è la promozione della lettura precoce. Uno strumento che gli operatori possono mostrare efficacemente ai genitori, un’azione che nel promuovere la genitorialità ha indubitabili e ancora forse sottovalutati effetti sulla Salute del bambino nel breve e ne lungo periodo. L’attribuzione del prestigioso premio Nonino a Nati Per Leggere e il riconoscimento da parte della sua autorevolissima giuria è un segnale di una attenzione che travalica il mondo della sanità.  

Sempre nelle mani dei Genitori è un altro dei pilastri della prevenzione in tutte le fasce d’età: l’alimentazione.

Molto spesso le madri in attesa e le famiglie sanno come si potrebbe mangiare meglio, ma la sfida è tradurre le informazioni corrette nella pianificazione dei pasti in modo tale da non rinunciare alla prima colazione, distribuire, per esempio, le portate proteiche in modo equilibrato, prevedere pietanze a base di verdura, fare delle ‘porzioni personalizzate’ per ciascun membro del nucleo familiare.

Una famiglia che sceglie di dare una svolta al proprio stile alimentare, va sostenuta, soprattutto se vive in condizioni socioeconomiche sfavorevoli; perché possa consolidare nel tempo le buone abitudini salutari.

Anche in gravidanza la cura di sé è un obiettivo fondamentale per la salute ed il corretto sviluppo del bambino. Gli operatori devono essere sempre più preparati per sostenere le future mamme in questo percorso, garantendo informazioni e, quando occorre, interventi adeguati nel modo più tempestivo possibile. Con questa visione nascono sempre più iniziative e corsi di formazione professionale per porre al centro delle competenze e dell’intervento del medico specialista e/o dell’ostetrica, la comprensione ed il counselling nutrizionale come parte centrale della nuova “piramide della assistenza ostetrica”, come quello che si è svolto il 26 febbraio presso l’Ospedale Buzzi di Milano su “Alimentazione, Obesità e Grandi Sindromi Ostetriche”  (vedi gli atti congressuali).

La promozione della salute, in particolare quella materno-infantile è sempre più una questione che riguarda tutte i professionisti che mamma, papà e bambino possono incontrare durante il loro cammino.

Alla luce di questo, la formazione dei professionisti della salute e dell’istruzione è fondamentale per la buona riuscita degli interventi. Le conoscenze e le competenze specifiche che queste figure dovrebbero poter acquisire sono molteplici per porre in atto una comunicazione adeguata con le famiglie; d’altro canto, gli interventi di salute richiedono sempre più un’ottica di lavoro multisettoriale e sinergico tra tutti gli operatori del settore.

Anche per rispondere a questa esigenza è nata infatti il 1 dicembre 2015, FIARPED, la Federazione delle Società Scientifiche e delle Associazioni dell’Area Pediatrica, un nuovo organismo costituito da 31 diversi enti, tra società scientifiche, associazioni e organizzazioni che operano a vario titolo per la tutela del bambino e dell’adolescente nella nostra società con lo scopo di promuovere i diritti dei bambini nella società; tutelare il diritto del bambino alle cure specialistiche del pediatra sia in ospedale che nel territorio; promuovere l’assistenza integrata e multidisciplinare per tutti i soggetti in età evolutiva; favorire la prevenzione primaria delle malattie, a partire dall’epoca pre-concezionale e prenatale e per tutta l’età evolutiva; promuovere e contribuire alla elaborazione di linee guida diagnostiche e assistenziali per malattie che interessano l’età evolutiva, e a progetti di formazione e ricerca per pediatri e professionisti socio–sanitari.

Leggi anche le altre news scelte dalla redazione

Virus Zika: "se aspetti un bambino, proteggiti contro le punture di zanzara!”
Si è allargata a 22 la lista dei Paesi colpiti dal Virus Zika che gli esperti dei CDC definiscono a forte rischio per le donne incinte: leggi le raccomandazioni OMS/PAHO per le mamme in attesa rispetto ai viaggi internazionali...

Progetto Agorà: le famiglie e la città incontrano la musica
A Verona è in corso "Agorà. Le famiglie e la città incontrano la musica" la rassegna di incontri musicali a cura dell'Assessorato alla Famiglia, in collaborazione con Fondazione Cariverona, ente gestore del Teatri Ristori... 

“Psicologia Clinica Perinatale 2016" - Corso di Perfezionamento post-laurea
Al via il corso di perfezionamento in “Psicologia clinica perinatale" realizzato nell’ambito del progetto dell'Università di Brescia HEALTH & WEALTH @UniBS per la promozione della salute e del benessere...

Leche League France: Giornata Internazionale dell’Allattamento - 10a Edizione
In occasione del suo decimo appuntamento, l'équipe della Jounée Internationale de l'Allaitement e la sua coordinatrice Françoise-Marie Noguès, hanno presentato alcuni aspetti innovativi relativi all’allattamento materno...