Newsletter maggio 2017

Se non visualizzi correttamente la newsletter consultala sul sito.

Vaccinazioni: rinforzare ancora l’empowerment

Vogliamo iniziare la Newsletter di questo mese ponendoci un quesito: perché dobbiamo continuare nell’impegno per costruire consapevolezza ed empowerment della popolazione attraverso l’informazione corretta e mirata?

Le decisioni prese recentemente sulle vaccinazioni, che perseguono il cammino dell’obbligatorietà, non devono assolutamente sollevarci dal compito di promozione ed educazione alla base del processo di empowerment dei cittadini, processo più complesso, lungo e faticoso, ma in cui l’accento viene posto sulla partecipazione e l’adesione convinta.

Le istituzioni continueranno doverosamente a ricoprire il ruolo informativo nei confronti della popolazione avuto fino ad oggi che sta alla base del meccanismo di empowerment; per fare un esempio, questo compito viene tradotto in maniera efficace nella pubblicazione settimanale del Bollettino Morbillo di Ministero e ISS, che monitora e descrive in modo tempestivo, a partire da gennaio 2017, l’epidemia di morbillo in corso in Italia.

E’ noto infatti che è la sottovalutazione della presenza e dei rischi delle malattie che fa pendere le decisioni verso un rifiuto vaccinale. Il paese sconta un ritardo nella health literacy e di conseguenza nella partecipazione alle scelte di salute. Le lacune culturali intervengono a prescindere dalle politiche dell’obbligatorietà, la cui efficacia è ancora fonte di discussione.

Si sente oltremodo forte la necessità che l’individuo possa reclamare il proprio diritto alla salute, per cui deve conoscerne prima di tutto l’esistenza, nonché le possibilità ed i sevizi per accedervi.

Il dibattito in corso in questo periodo risuonerà nei diversi appuntamenti scientifici.

Per chi lavora in questo contesto, vogliamo segnalare il Convegno Nazionale "Castelbrando 8. La prevenzione serve. Servire il Paese, servire al Paese", in programma per i prossimi 19 e 20 Giugno, presso l’Aula Magna del Seminario Vescovile a Vittorio Veneto (Treviso), dove gli esperti e gli operatori del settore si riuniranno per discutere anche di come agire in questo nuovo assetto dovuto all’entrata in vigore della nuova normativa in ambito vaccinale.

Ritorna il ruolo cruciale dell’informazione per creare empowerment anche nel testo del nuovo Quaderno del Ministero della Salute: “Vaccinazioni, stato dell’arte, falsi miti e prospettive. Il ruolo chiave della prevenzione” è stato infatti pensato come una proposta scientificamente solida per rispondere alla crescente domanda di informazione dalla quale non ci si può più esimere. I numeri e l’offerta, le malattie prevenibili, le false credenze: sono i temi di stringente attualità affrontati che tutti noi dovremmo desiderare di padroneggiare.